martedì, febbraio 20, 2007

Ristorante LA VALLE da Gabriele - Trofarello (TO)





Provato a Pranzo Martedì 13 Febbraio 2007

Da più parti mi viene segnalato Gabriele Torretto (31 anni) , che 8 anni fa nell' hinterland Sud di Torino ha iniziato a trasformare un classico bar di paese con atmosfera da circolo e conseguente nuvola di fumo... ;-)

In un ristorante di ricerca con grandi legami nei confronti del territorio, una cucina che Gabriele definisce "stagionale" nel pieno rispetto delle migliori materie prime.

Per le guide... Osterie Slow Food lo vede troppo "sofisticato" e non lo cita... i Giovani Ristoratori (JRE) lo vedono ancora troppo "grezzo" e per il momento non lo citano... le altre grandi Guide lo devono ancora "inquadrare" ;-)

allora inizio a presentarvelo io...


Mise en place
Sobria in tono al locale, decisamente informale.

Menù

Vi riporto integralmente...

Un omaggio ai fornitori;

Ambrosia Vini - Pino Torinese
Cascina Cravero - Carmagnola "Coniglio grigio"
Mulino Marino "farine selezionate" - Cuneo
Greppi "Avicola" Mentonero - Vercelli
Ortofrutta Molinetto di San Piretra (Pecetto)
Agritrutta allevamento "pesci d'acqua dolce" - Morazza
Selezionatore di "Formaggi" Franco Parola - Saluzzo
Selezionatore di "Formaggi Caprini" Agripiù - Andezena
Azienda agricola Naturalmente - Ceres
Cooperativa La Granda "carni selezionate" - Cuneo
Riso Acquarello - Vercelli
Premiato pastificio in Gragnano - Gragnano
Selezione di "Salumi" cascina Savoiarda - Poirino
Cioccolato Domori - None

In carta viene precisato che per mantenere una qualità organolettica elevata i primi piatti subiscono un processo di abbattitura.

Degustazione Antipasti 20€

Menù Guidato... piatti stagionali e tipici del territorio.

Due antipasti, Primo, Secondo, Dolce 40 €

Primi Piatti 12 €

Gnocchi di patate rosse ripieni di raschera e butto d'alpeggio

Tagliolini al solo tuorlo e comodino di cortile

Carnaroli con salsiccia di Bra e rhum

Ravioli di San Crau alle acciughe rosse di Spagna

Cestino di pasta croccante ai carciofi violetti

Tortelli ai gamberi rossi e la loro bisque

I secondi;

Medaglione di fassone al burro affumicato 16 €

Cosciotto di coniglio grigio di Carmagnola in dolce - agro 14 €

Maialino laccato al miele di castagne e latte di mandorla 15 €

Agnello ... il cosciotto cotto confì e mentuccia 16 €

Baccalà cotto a vapore su finocchi passati 16 €

Quaglia ... lo spiedino cotto nel fieno 14 €

Pesce a seconda del mercato ... 18 €

I secondi a cottura lenta...

Lingua Brasata 15 €

La Finanziera 14 €

La Trippa di Moncalieri lavata amano 14 €

Dessert;

Semifreddo ... al miele , con guazzetto di fichi secchi, passito e croccante ai semi di papavero 7 €

Ravioli ... di mele flambati al calvados con gelato alla cannella 8 €

Tortino ... al cuore liquido di fondente e crema all'arancia 8 €

Bicerin ... solido con piccolo croissant 8 €

Bugie ... ripiene di datteri e frutta secca su crema inglese 8 €

Il nostro gelato ... preparato giornalmente 5 €

Il sorbetto ... 5 €

Degustazione dolci ... tre assaggi consigliati dalla cucina 12 €


In foto l'ingresso del locale.

Carta dei vini;
Interessante ed in evoluzione.
(14/20)

Abbinamento Vini; (scelgo di farmi accompagnare al bicchiere)

Ho inserito i vini nel percorso di degustazione, li troverete tra le varie portate.


Aperitivo
Valentino Riserva Elena 2002 Podere Rocche dei Manzoni.


Pane
Semplice , discreto.

Olio di Moncalieri a pochi Km- Bricco di Santa Brigida, e di San Feliciano.

Si parte!


Stuzzichino ... "Frittattina" di Rossetti
(+)

Entree...
Mazzancolle crude (Mazara del Vallo) , ostrica , pannocchie , seirass (ricotta tipica Piemontese) polpa di riccio e fave di cioccolato amaro.
Un piatto di materie prime freschissime a "sintonizzare" da subito il contesto privo di fronzoli ma ricco qualità e sostanza.
(15/20)


Riesling dal Lussemburgo 2003 Caves de Remerchen
Wiltrange Felsberg , Grand premier Cru.
Un vino di struttura, notevole al naso, coerente al palato.

Salmerino di pesce d'acqua dolce, crema di cavolfiore , e le sue uova
Un piatto davvero delicato e ben configurato.
(14,5/20)

Luna di Maggio Cascina Gilli Freisa 2004
La Freisa non è decisamente nelle mie corde in termini di vino.
In ogni caso, Secco, vivace. Lampone e frutti di bosco.


Vitello tonnato alla vecchia maniera con una salsa senza maionese.
Un piatto classico , gustoso e coerente al palato.
(14/20)

Carciofo ripieno di Salsiccia di Bra con una fonduta di grana
Un piatto semplice , ben eseguito.
(13,5/20)

Carnaroli con salsiccia di Bra e rhum (+ Aggiunta di fegato grasso)
Grande risotto! Onestamente a posto anche senza il fegato grasso , inserito come peccato di gioventù da Gabriele a voler rinfrancare la "dose" al Recensore... ;-)
(15,5/20)

Tortelli ai gamberi rossi e la loro bisque
Un piatto migliorabile come presentazione, risulta ben equilibrato al palato.
(14/20)


Az. Agr. San Biagio LA Morra - Langhe 2003 Cabernet in purezza
Un buon prodotto "fuori" territorio...


Piccione cotto a bassa temperatura con base di orzotto.
Ottimo il piccione, eccessiva la quantità di orzo che finisce con lo sbilanciare il piatto.
(15/20)

Foto dettaglio Piccione.


Panna Cotta, Bonet, Pera cotta nel nebbiolo con gelato alla cannella
Trittico di dessert ottimi, a tutto territorio!
(15,5/20)


Bicerin (Nella tradizione Torinese) rivisitato.
Da goloso vi dico... a tutto gusto!

Per i dessert in abbinamento I Capitelli di Anselmi 2003

Foto Bicerin dettaglio.


Sorbetti a concludere
Ananas, arance di Sicilia e frutto della passione.

Davvero ottimi!
(15/20)


Sul caffè, Margini di miglioramento...


Coccole finali di piccola pasticceria.
Anche qui notevoli margini di miglioramento...

Il Conto;

Ci si diverte con il menù degustazione a partire da 40€.

Note Positive;
Grande rapporto qualità prezzo, per un locale dalla cucina di sostanza, priva di fronzoli.
Evidente e condivisibile, la scelta di affiancarsi a fornitori legati al territorio con grande attenzione alla qualità dei prodotti e relativa filiera certificata.


Foto "Ambiente".

Note Negative; Dettagli
Considerati target e obiettivi del locale nessun elemento da evidenziare.

Conclusioni;
Un locale gestito da un "emergente" che sulla strada della semplicità e del legame con il territorio, partendo da un ottimo rapporto qualità prezzo, saprà portarvi per mano in un percorso di preparazioni di cucina d'autore a tratti decisamente intriganti e di grande sostanza.


In foto Gabriele e VG.

Altissimo Ceto per Gabriele Torretto !



Ristorante LA VALLE di Gabriele Torretto
Via Umberto I, 25
Valle Sauglio - Trofarello (TO) Strada per Pecetto
Tel. 011.6499238
Mercoledì Chiuso

Il Ristorante effettua anche servizio Catering.

Etichette: , , ,

18 Commenti:

At 7:51 PM, Anonymous Anonimo said...

Ebbbbravo Gabriele.
Ciao, a presto Massisol

 
At 10:39 AM, Anonymous maurizio medaglia said...

Utilissima recensione quella che prova il locale non ancora "inquadrato"... Sono quelle che preferisco!

PS.conscio che neppure il "viaggiatore g" ha il dono dell'ubiquità (ma è giovane!),gli consiglierei di battere un pò di più anche il territorio valtellinese;magari a cominciare dai locali di Chiavenna e da uno a cui hanno tolto una stella (il bravissimo Scinetti)...
Troppe contraddizioni anomale sulle guide! Michelin in testa.

 
At 7:51 PM, Anonymous Anonimo said...

ciao,
visto che stai girando il Torinese,
dopo la Credenza consigliata qualche tempo fa,prova quest'altro stellato e facci sapere che ne pensi :
Ristorante Dolce Stil Novo - Via San Pietro 71/73 loc. Devesi-Ciriè (Torino)

 
At 2:29 PM, Anonymous maurizio medaglia said...

A proposito di segnalazioni:Viviana Frizzi del "Tarantola" di Appiano Gentile ha vinto con uno dei suoi risotti(gelatina di zafferano,limone,gambero di fiume e ossobuco d'anguilla)il primo premio "Cuoco dell'anno 2007 in Lombardia" nell'ambito del 'Ristorexpo'... .Una soddisfazione in più per Vittorio Tarantola che, nonostante la giovane età,ha già tenuto a battesimo anche chef del calibro dello stellare (ma non ancora stellato...)Paolo Lopriore del Relais&Chateaux "Certosa di Maggiano"(Siena);ed un invito in più,oltre a quelli già fatti,al "viaggiatore g" per andare ad Appiano Gentile a buttare occhio, naso e palato...

 
At 3:11 PM, Anonymous Anonimo said...

Grande Gabri...
per me sei il N°1
rapporto qualità prezzo come nessuno.
Però mannaggia a te mi hai fatto diventare un appassionato di "BOLLICINE".

Valter

 
At 10:54 PM, Anonymous Anonimo said...

Scusa Maurizio... ma Paolo E' stellato... credo!
Ciao Massisol

 
At 9:51 AM, Anonymous maurizio medaglia said...

Gentile Massisol,

no, non mi risulta che Paolo sia stellato : è incredibile ma credo che le cose stiano ancora così...

 
At 9:58 AM, Blogger ViaggiatoreGourmet said...

Lo Priore è stellato. Riconoscimento ricevuto nell'ultima guida 2007, la vera sorpresa è che tutti lo davano già "stellato" da un pezzo... Ed invece lo è "solo" da tre mesi...

Un caro saluto.

VG.

 
At 10:33 AM, Anonymous Enrique said...

VG,
La Valle è stato diverse volte recensito, con esiti diversi, da Massobrio e, se la memoria non mi tradisce, risulta nella Guida Critica e Golosa del Piemonte.
Ho discuso con un mio amico difendendo che tu paghi il conto quando visiti i ristorante. Solo per scrupolo confermamelo.
Enrique. Club Papillon di Torino.

 
At 10:46 AM, Blogger ViaggiatoreGourmet said...

Aldilà del fatto che trovo davvero curioso questo interesse in relazione al "pagamento" dei miei conti, ti confermo che anche in questo caso conservo la ricevuta del pagamento del pranzo.

Un caro saluto.

VG.

 
At 11:08 AM, Anonymous Anonimo said...

Per Maurizio Medaglia...
in effetti non lo trovavo in guida e m'è pijato un colpo... poi, a pag. 1083 della rossa risulta appunto le "macaron", confermo come new entry.
A presto Massisol

 
At 11:10 AM, Anonymous Anonimo said...

Sarà ancora da inquadrare però c'è nella guida del Gambero. Almeno io l'ho visto lì la prima volta.

Ma tu stavi nella sala a sinistra dell'ingresso o a destra? Non sono riuscita a capire quant'è grande il locale (io ne ho vista solo una)...

gumbo chicken

 
At 11:29 AM, Anonymous maurizio medaglia said...

"VG" e Massisol,grazie della info. su Paolo Lopriore;non ho la Michelin del 2007 e non me ne vergogno! Sul web site Michelin comunque il neo-macaron ancora non c'è...Finalmente !!! Si vede che il Gambero ogni tanto scuote le coscienze transalpine...

 
At 10:12 AM, Blogger ViaggiatoreGourmet said...

Ciao Gumbo, stavo nel primo tavolo della sala a sinistra. Ma è presente una sala anche a destra e pure fuori ci sono dei tavoli, per la stagione più calda. Oltre ad un area fumatori.

Non ho fatto le foto alle sale perchè il locale era pienissimo...

Ho visto mandare via almeno 10 persone...di non prenotati.

Ciauz.

VG.

 
At 3:54 PM, Anonymous Anonimo said...

è un grande ristorante dove la fantasia si unisce alla sostanza....e poi gabriele è oltre che bravo anche simpatico!

flavio

 
At 12:57 PM, Anonymous Anonimo said...

Gabriele è un grande chef e se ci si affida a lui nella scelta si esce molto soddisfatti e appagati. Trovo che nel suo locale ci si senta subito a proprio agio merito della simpatia di gabriele ,ma soprattutto si capisce subito l esclusività dai dettagli .Trovo che l acqua personalizzata faccia intendere chiaramente che da Gabriele si trova un servizio molto difficile da ritrovare altrove.
Alessandro.

 
At 12:10 PM, Anonymous Anonimo said...

ardeaMa vi pare normale che al Ristorante La Valle quando si chiede una seconda bottigli di vino eguale alla prima sia sempre ESAURITA? E' successo a me (due volte) e amolti miei amici: forse i commenti positivi (meritati)stanno dando alla testa?

 
At 12:11 PM, Anonymous Anonimo said...

Riccardo Bosco Ma vi pare normale che al Ristorante La Valle quando si chiede una seconda bottigli di vino eguale alla prima sia sempre ESAURITA? E' successo a me (due volte) e amolti miei amici: forse i commenti positivi (meritati)stanno dando alla testa?

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

Sponsored by; (Gold Sponsor)
Sponsored by; (Silver Sponsor)