mercoledì, aprile 04, 2007

Ristorante Sergio 1950 Relais Sul Lago Varese (VA)




Provato a Pranzo Sabato 17 Marzo 2007

Anche in questo caso si tratta di un "anteprima" Fotografica considerato che nessuna guida ne ha ancora parlato. Il cantiere che darà vita ad una struttura importante e ambiziosa è ancora in pieno fermento. Da qualche mese nel complesso in fase di ultimazione del Relais sul Lago di Varese è stato aperto il Ristorante gastronomico Sergio 1950 oggetto di questa recensione e LA FONTE SPA Trattamenti e massaggi dal lunedì al venerdì 10:00 - 22:00. Weekend 11:00 - 18:00. Percorso benessere: Hammam con Chromotherapia, Aromarium, Sauna, Idromassaggio, doccia emozionale. Aperto ogni giorno 06:30-08:00 e 09:30-23:00.
Già disponibile la piscina esterna, viceversa in fase di ultimazione quella interna con acqua salata e macchina per il "nuoto" contrario. In completamento l'area destinata alle modernissime Junior Suite vista lago del RELAIS SUL LAGO HOTEL che prevede 39 camere standard, 23 junior suite, aria condizionata, cassette di sicurezza, minibar, internet a connessione veloce. Servizi: meeting room, centro fitness, piscina all'aperto, servizio lavanderia, animali domestici ammessi, parcheggio gratuito.

La struttura è gestita dalla Famiglia Santinon, mamma e due figli , Maurizio lo Chef di cucina del ristorante, autodidatta appassionato, all'inizio di un percorso decisamente impegnativo.



Mise en place
Posateria Broggi Mikasa cristalli Spiegelau
Essenziale e coerente al contesto.


In sala il Maitre Ermes Mingardo (Classe 1970) esperienza e grande mestiere opera coadiuvato da Graziano Padoan, con Salvatore Laganga simpatico e preparato che troviamo al Bar della struttura.

Menù

Di seguito i Menù sono Riportati integralmente, io mi affiderò al percorso degustazione indicato e riceverò qualche gradita "sorpresa" ...

Alla scoperta dei nostri piatti, guidati dallo Chef …

Degustazione di sei portate e qualche sorpresa, 60,00 euro
Six Courses tasting menu, 60,00 euro

Con abbinamento di vini al bicchiere, 80,00 euro
With a glass of wine for each course, 80,00 euro

Menù degustazione
La tradizione sulle sponde del lago

Fish and chips ?
Crocchetta di lavarello e patate come vuole la tradizione su crema di zucchine e aglio
Lavaret and potatoes croquettes
Lugana Brut Provenza

Crema di porri e spinaci con crostini di pane e pancetta
Leeks and spinach cream with crispy bacon and toasted bread
Lugana Brut Provenza

Risotto in cagnone con filetti di Pesce persico dorati
Risotto flavored herbs and butter with perch fish
Premsthaler Sauvignon Kaltern 2005

Luccioperca, il suo fumetto, asparagi e olio del garda
Baked pikeperch with fois gras and crunchy celery
Premsthaler Sauvignon Kaltern 2005

Tiramisù della tradizione con salsa alla nocciola
Tiramisù with white nougat sauce

I prezzi sono intesi servizio e le tasse incluse.
Price include taxes and service.


La carta…

Pesce persico leggermente panato con farina di mandorle e profumo di limone
Breaded Perch fish flovoured with lemon
14,00 euro

Abbiamo fritto l’uovo, con crema di asparagi
Omaggio a Luca Zecchin Chef del Ristorante da Guido al Relais San Maurizio S.Stefano Belbo (Cn)
Breaded boiled egg on asparagus cream
14,00 euro

Crudo di Fassona con cracker al sesamo, salsa all’uovo e aglio dolce
Raw beef, sesame cracker with egg and sweet garlic sauce
14,00 euro

Il Foie Gras
la terrina profumata al sauternes e composta di cipolle rosse
Sauternes flavoured Foie gras terrine with red onions marmalade
18,00 euro

Cipolla ripiena di purea di patate e cipolle, sfoglie di farina gialla e fondutina
White onion filled with potatoes and onions cream on a cheese fondue
10,00 euro

Fish and chips ? Crocchetta di lavarello e patate come vuole la tradizione su crema di zucchine e aglio
Lavaret and potatoes croquettes on courgettes and garlic cream
13,00 euro

Sfoglie di pasta all’uovo, code di gamberi di fiume, punte di asparagi e tartufo estivo
Home made egg pasta with Prawn Tails, asparagus and truffle
15,00 euro

Gnocchi di patate e parmigiano, burro d’alpeggio e salvia
Potatoes and Parmesan cheese dumplings with sage and butter sauce
13,00 euro

Crema di porri e spinaci con crostini di pane e pancetta
Leeks and Spinach cream with crispy bacon and toasted bread
10,00 euro

Risotto mantecato alla robiola con noci e tartufo estivo
Italian Rice with Robiola cheese, nuts and truffle
15,00 euro

Carbonara con guancialino croccante, carciofi e curry
Italian spaghetti with crunchy bacon, artichokes, eggs and curry sauce
15,00 euro

Mezzelune gialle ripiene di mozzarella di bufala su crema di pomodori e crudità di sedano
Buffalo’s milk mozzarella Ravioli, tomatoes sauce and Celery
14,00 euro

Luccioperca, il suo fumetto, asparagi e olio del garda
Baked Pikeperch, asparagus and oil
18,00 euro

Il Piccione nella sfoglia, il suo ristretto e dadini di fois gras
Pigeon and fois gras in pastry crust
24,00 euro

Coscia d’oca confit coste panate e spinaci saltati al burro e parmigiano
Confit Goose leg with breaded chart, spinach with butter and parmesan cheese
17,00 euro

Galantina di coniglio, carotine Bugs bunny e la loro crema con mostarda di Dijon
Rabbit terrine, baby carrots and mustard sauce
14,00 euro

Capretto da latte rosolato in padella, patate ratte sugo di cottura e salsa al cassis
Goat kid with baked potatoes and cassis sauce
20,00 euro

Baccalà cotto alla plancha, pomodorini e olio con capperi di salina
Pan fried salt Cod with cherry tomatoes, oil and capers
20,00 euro

Menù Pasquale Domenica 8 Aprile 2007

Pesce persico leggermente panato con farina di mandorle e profumo di limone
Breaded Perch fish flovoured with lemon
Soave Calvarino 2004 Pieropan

Abbiamo fritto l’uovo, con crema di asparagi
Omaggio a Luca Zecchin Chef del Ristorante da Guido al Relais San Maurizio S.Stefano Belbo (Cn)
Breaded boiled egg on asparagus cream
Premsthaler Sauvignon 2005 Kalter

Gnocchi di patate e parmigiano, burro d’alpeggio e salvia
Potatoes and Parmesan cheese dumplings with sage and butter sauce
Premsthaler Sauvignon 2005 Kalter

Capretto da latte rosolato in padella, patate ratte sugo di cottura e salsa al cassis
Goat kid with baked potatoes and cassis sauce
Chateaux Gloria St. Julien 1997 Martin

Mousse al cioccolato amaro con cubi di panna cotta e salsa alle pesche gialle
Bitter chocolate mousse with cream pudding cubes and yellow peach sauce
Gewurtztraminer Campaner 2005 Kaltern

con caffé e piccola pasticceria 45,00 euro
with coffee and petit four 45,00 euro

con abbinamento di vini al bicchiere 65,00 euro
with wine selection 65,00 euro

Carta dei vini;
(17/20)
Realizzata con la consulenza di un VERO Gourmet appassionato che stimo molto, proprio perchè si distingue dal tristissimo "branco" degli scienziati della forchetta rimanendo una persona umile e disponibile, pur avendo da insegnare a tanti "professionisti" .
La classe non è acqua...


Una foto della pratica carta dei vini.

Abbinamento Vini; (scelgo l'abbinamento al bicchiere previsto del degustazione)


Una foto della cantina.


Un ottimo cocktail di benvenuto (+) al Bar della struttura.


Burro salato della Normandia, olio, pane (Farina di castagno, pomodorini e sesamo, prezzemolo e finocchio) focaccia e grissini fatti in casa.
Discreti.

Mi siedo al tavolo e per l'attesa... mi viene proposto di scegliere un aperitivo dalla pratica carta al bicchiere che vedete nella foto sotto.


La mia scelta andrà su un Prosecco Crede Bisol

Si parte!


Champagne Janisson Baradon.
Primo vino in abbinamento... arriva 2 minuti di orologio dopo il prosecco...
che rimane a quel punto sul tavolo integro e che troverò cristallizzato anche nel conto... (-)


Stuzzichino.
Filettini di persico panati con farina di mandorle e limone, spolveratina di polvere di agrumi a dare colore. (+)
Un "giochino" carino a sintonizzare il territorio.

Fassona, crackers al sesamo, maionese e cristalli di sale
Grande materia prima, assemblaggio da rivedere.
(14/20)

Timorasso Terralba 2003 Colli Tortonesi
Minerale, interessante.

Crocchette, patate e lavarello del Lago Maggiore su una salsa al foie gras
Piatto semplice , bastava una crocchetta nel percorso degustazione...
(14/20)

Crema di porri e spinaci con crostini di pane e pancetta
Un piatto gradevole ma privo di "mordente".
(13,5/20)

Sassella Vigna regina 1995
Grande vino per rapporto qualità/prezzo.

Risotto in cagnone con filetti di Pesce persico dorati
Un piatto "tradizione"
(14/20)


Luccio Perca cotto sulla pelle, foie gras spinaci sedano croccante
Ottima materia prima, assemblaggio da rivedere.
(14/20)


Foto dettaglio Luccio.

Nebbiolo 2001 AR.PE.PE (Arturo Pelizzatti Perego) Ultimi Raggi
Una vendemmia tardiva, maturata in acciaio, per poi sostare in tonneaux di rovere da 500 litri per circa 6 mesi viene affinato in bottiglia per almeno altri 6 mesi. Alla vista colore rubino-granato intenso. Profumi complessi L'impatto al gusto è caldo e avvolgente, finale minerale, terroso.


Carbonara con guancialino croccante, carciofi e curry
Una rivisitazione interessante.
(14/20)

Un anteprima dalla cucina... (il piccione non era ancora in carta a Marzo)
Il Piccione (Greppi) nella sfoglia, il suo ristretto e dadini di foie gras
Il piatto della giornata, ottimo il piccione, divertente e curato l'assemblaggio peraltro ancora migliorabile.
(15,5/20)


Predessert
Sorbetto al Mandarino, su base di fragole e kiwi. (+)


Muscatè Vigneti Massa 2005
Dolce ma non stucchevole supportato da buona sapidità.


Semifreddo al cocco e salsa al mango
Equilibrato e gustoso.
(14,5/20)

Caffè e piccole coccole finali.

Il Conto;

Percorso Degustazione con vini abbinati 80€
Prosecco Bisol 6€

Totale 86€


In foto alcuni tavoli della sala.

Note Positive;
Grande investimento nella struttura, per una location importante e di tono.
Lo Chef Maurizio Santinon umile e impegnato saprà trovare con la giusta calma un percorso "evolutivo" . Del resto passione, entusiasmo , risorse oltre che mezzi finanziari ci sono.
La grande e maniacale selezione delle MIGLIORI materie prime è già nei fatti un ottimo punto di partenza.

Note Negative; Dettagli
Mancanza di coordinamento / regia nel passaggio Aperitivo, primo vino abbinato al mio percorso degustazione.
Una cucina che deve trovare una propria linea , priva ancora di una propria identità emozionale.


In foto un altro "scorcio" della sala.

Conclusioni;
Nel complesso una scoperta davvero interessante, una struttura importante gestita da persone intelligenti a cui auguro di crescere e rappresentare nei prossimi anni un sicuro punto di riferimento per un servizio di coccole Altissimo Ceto! a 360 gradi tra Hotel, Ristorante Gastronomico e centro Benessere.


In foto da Sinistra, Graziano Padoan, lo Chef Maurizio Santinon, VG, Salvatore Laganga , il Maitre Ermes Mingardo.



Sergio 1950 Ristorante
Via G. Macchi, 61
21100 Varese
Tel "Sergio 1950 Ristorante": (+39) 0332-313571
Tel "Relais sul Lago Hotel": (+39) 0332-310022
http://www.relaissullago.it/

Chiuso la domenica sera

Etichette: ,

13 Commenti:

At 9:54 AM, Anonymous Anonimo said...

Simpaticissimo Viaggiatore Gourmet ho deciso di scriverti due righe per spiegarti il perchè adoro navigare sul tuo blog:
trovo che sei una persona oggettiva, coerente nelle idee e nei gusti, corretta nell'esprrimere i giudizi e l'ultima cosa che ho notato in questa recensione è che capisci perfettamente gli sforzi che ci vogliono per fare questo lavoro e magari cercare di farlo bene, mi riferisco a quando dici che in questo ristorante hanno i numeri per riuscire anche perchè hanno la disponibilità finanziaria per permettersi di rischiare......
ancora una volta ho confermato che sei un grande, e a chi osa criticarti o stuzzicarti risponderei che ognuno ha pregi e difetti e tutti abbiamo i nostri limiti e prima di criticare magari diamo uno sguardo dentro di noi o impariamo a dare semplici pareri e non sentenze perchè provare per credere...prima di parlare....
Grazie ancora Viaggiatore Gourmet e ti prego non cambiare!


(p.s. sono "delusione" della recensione di Dolce e Gabbana)

 
At 12:43 PM, Anonymous Anonimo said...

bravo maurizio.

ultimi raggi col piccione l'ho bevuto anch'io. Dovrebbe essere scritto credo nella prima recensione fatta ancora nel dicembre 2006.

fa

 
At 11:32 AM, Blogger loste said...

Ciao VG
è da tempo che seguo le tue recensioni. Vorrei farti una domanda nel caso specifico, posso sapere cosa non ti è piaciuto dell'assemblaggio per la "Fassona" e per il "Luccio perca" ?
Un saluto
Loste

 
At 9:17 PM, Anonymous Benny said...

Caro Claudio, nonostante le ultime parole consolatorie, la tua recensione mi è apparsa tra le più deluse tra quelle che hai pubblicato finora. Forse lo chef sconta i limiti di un autodidatta che imita la cucina dei grandi?

 
At 11:20 AM, Anonymous Anonimo said...

Autodidatta si, a me pare che non sia stato menzionato ma Maurizio è coadiuvato da un bravo e giovane Chef Fabio Castiglioni che ha collaborato anche con la Piazzetta di Ferno.

 
At 11:38 AM, Blogger ViaggiatoreGourmet said...

@LOSTE
Non parlavo di assemblaggio inteso come chimica dei "sapori" al palato, viceversa avrei specificato dettagliando, bensì di configurazione della presentazione estetica del piatto, che le foto evidenziano.
@BENNY
Il locale non è una delusione tutt'altro, chiaro che però non può oggi confrontarsi come spessore di cucina con gli stellati e non, della zona che hanno alle spalle in taluni casi decine di anni di attività.
@ANONIMO
Ringrazio per la segnalazione, non mi è stata data evidenza di tutto lo staff di cucina.

Un caro saluto.
VG.

 
At 10:23 AM, Anonymous Anonimo said...

@anonimo n 1
la disponibilità finanziaria l'abbiamo perchè le banche con chi ha una buona idea e tanto coraggio sono magnanime...
@fa
ci farei colazione a ultimi raggi e piccione :)
@loste
grazie per aver posto la domanda
@Benny
le imitazioni credo si possano cercare altrove se vedi un falso d'autore comunicacelo perchè non ce ne siamo resi conto e saremo pronti a toglierlo dalla carta scusandoci
@Anonimo 2
Il bravo Fabio Castiglioni non è stato menzionato in quanto quel giorno era di riposo e oltretutto finirà il suo lavoro qui fra 10 giorni
@VG
grazie mille per i consigli e le riflessioni che porti a compiere è sempre molto utile il confronto! a presto....

Maurizio

 
At 8:24 PM, Blogger loste said...

Era appunto all'estetica del piatto, che facevo riferimento anche io... Cosa manca secondo te? Colore, elementi decorativi, fantasia, salse, emulsioni?
Scusa la curiosa insistenza.
Salutin Loste

 
At 8:27 PM, Blogger loste said...

Anche io mi riferivo all'estetica del piatto. Cosa manca secondo te in quei due piatti? Fantasia, complessità, inventiva ... e, sempre se posso, come li avresti desiderati?
Scusa la curiosa insistenza.
Saluti Loste

 
At 8:59 PM, Anonymous Benny said...

L'imitazione di cui ho scritto, forse un pò frettelosamente perché non mi attendevo repliche risentite, voleva dire EMULAZIONE. Infatti non ho riscontrato nella creazione dei piatti un tratto distintivo che li accomunasse, rivelando quale fosse l'idea FORTE che ci sta dietro, al di là dei grandi ed importanti inevstimenti di capitali.

 
At 6:45 AM, Blogger ViaggiatoreGourmet said...

@LOSTE
Sono semplicemente "impiattati" male con troppi orpelli a corredo disordinati (rumore di fondo) e mal collocati..
Due validi esempi a cui riferirsi in questo senso sono a mio parere I Santini a Dal Pescatore , e Stefano Gallo la Barrique di Torino.
Un caro saluto.
VG.

 
At 9:52 AM, Anonymous Anonimo said...

Bravo Maurizio !
Tres sympathique et delicieux restaurant. Toute l'equipe est aussi tres accueillante. Vivement recommande
V.

 
At 4:44 PM, Anonymous Anonimo said...

Ma propri no.Ghe sem minga.Mi preferisi L'Annetta o ul Giancarl dul Pomireu da Seregn.

Roby

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

Sponsored by; (Gold Sponsor)
Sponsored by; (Silver Sponsor)